Torna alla panoramica
Drucken

Nel 2017, il 15,9% della popolazione svizzera (l’11,1% delle donne e il 20,7% degli uomini) ha dichiarato di aver consumato in breve tempo grandi quantità di alcol (binge drinking) almeno una volta al mese nell’anno precedente. Rispetto al 2007 (totale: 11,0%), tale quota è aumentata sia per gli uomini che per le donne come pure in tutte le fasce d’età e regioni linguistiche. Questo comportamento è più diffuso tra i giovani, con un picco nella fascia d’età dai 20 ai 24 anni. Nella Svizzera tedesca e romancia la quota è aumentata di un terzo nel giro di dieci anni; in quella francese di due terzi. Nello stesso periodo nella Svizzera italiana la quota è raddoppiata, tenuto però conto del fatto che sia nel 2007 che nel 2017 questa era la regione in cui il binge drinking era meno diffuso.

Questo indicatore fa parte del sistema di monitoraggio delle dipendenze e delle MNT (MonAM) dell’Ufficio federale della sanità pubblica.

Dal punto di vista sanitario, il consumo di grandi quantità di alcol in un’unica volta (consumo eccessivo episodico di alcol, cosiddetto «binge drinking», ossia bere per ubriacarsi) è problematico. I principali problemi gravi che ne possono conseguire sono incidenti, traumatismi, violenza, danneggiamenti e un aumento del rischio di suicidio. In presenza di un consumo di alcol moderato con binge drinking, inoltre, il rischio di insorgenza di cardiopatie coronariche è maggiore che in caso di consumo moderato senza binge drinking.

Definizione

Questo indicatore è stato calcolato attingendo ai dati dell’indagine sulla salute in Svizzera (ISS) e si basa su una combinazione di domande. Indica la quota delle persone di 15 anni o più che vivono in un’economia domestica privata e che nei 12 mesi precedenti hanno consumato almeno una volta al mese quattro (donne) o cinque (uomini) bicchieri standard di una bevanda alcolica in un’unica volta. Un bicchiere standard (= un bicchiere di birra, vino ecc.) corrisponde a 10–12 grammi di alcol puro.

Sul piano internazionale, il consumo eccessivo episodico di alcol non è definito in modo univoco. Nella maggior parte dei Paesi è definito come valore limite un consumo tra i 40 e i 50 grammi di alcol puro in un’unica volta per le donne e tra i 50 e i 60 grammi per gli uomini. A partire da questa soglia, menzionata anche nelle «Raccomandazioni riguardo al consumo di alcol» della Commissione federale per i problemi inerenti all’alcool (CFAL), il rischio per la salute è nettamente maggiore.

In Svizzera la definizione è stata adeguata più volte in funzione degli sviluppi internazionali nella ricerca in materia. Per questo motivo, al momento non è possibile confrontare tra di loro i diversi anni dell’indagine sulla salute.

Una spiegazione delle variabili sociodemografiche è disponibile nel documento: Definizione dei criteri

Fonte 

Riferimento 

  • Raccomandazioni riguardo al consumo di alcol – 2018 (giugno 2018). Commissione federale per i problemi inerenti all’alcool (CFAL), Berna: Scheda informativa.

Informazioni supplementari

Informazioni ai media

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Tel. +41 58 462 95 05
media@bag.admin.ch

Ultimo aggiornamento

19.05.2021