Torna alla panoramica
Drucken

In Svizzera il numero di decessi ogni 100 000 abitanti (tasso di mortalità) a causa di malattie cardiovascolari è diminuito fortemente negli ultimi decenni, da 442 nel 2000 a 276 nel 2015. Questa tendenza, osservata anche a livello internazionale, è da ricondurre al miglioramento delle terapie, a uno stile di vita più sano e a una riduzione dei fattori di rischio. Gli esperti temono però un’inversione di tendenza per il fattore di rischio del sovrappeso. Per quanto riguarda i ricoveri non si registrano cambiamenti di rilievo nel tempo.

Nel 2015, circa un terzo di tutti i decessi e il 10% di tutti i ricoveri erano riconducibili a malattie cardiovascolari.

Questo indicatore fa parte del sistema di monitoraggio delle Dipendenze e delle MNT (MonAM) dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

In tutto il mondo, le malattie cardiovascolari costituiscono una quota elevata delle principali malattie non trasmissibili (MNT). Tra le malattie cardiovascolari figurano le malattie ischemiche del cuore come l’angina pectoris e l’infarto cardiaco, le malattie cerebrovascolari (in particolare l’ictus), l’ipertensione e altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni. Come in molti altri Paesi, anche in Svizzera le malattie cardiovascolari costituiscono la causa di morte più frequente, con una predominanza soprattutto in età avanzata. Vi sono anche molte persone che convivono con danni, ad esempio paralisi in seguito a un ictus o con debolezza di cuore limitante in seguito a un infarto cardiaco.

Il primo obiettivo della Strategia MNT della Svizzera è quello di rallentare l'aumento della morbilità causata da queste malattie. I decessi e i ricoveri riflettono la misura in cui le malattie cardiovascolari gravano sulla popolazione. I ricoveri vanno tuttavia intesi soltanto come indizio di questo carico, in quanto non tutte le persone con la malattia in questione vengono ricoverate. Inoltre, mancano indicazioni sulle ripercussioni della malattia sulla vita pratica, a casa o al lavoro.

Definizione

L’indicatore mostra il numero di decessi e ricoveri ogni 100 000 abitanti. Viene inoltre presentata la quota di decessi e di ricoveri dovuti a diverse malattie cardiovascolari sul totale di decessi e di ricoveri.

Diagnosi
Per i ricoveri viene fatto riferimento alla diagnosi principale e per i decessi alla causa iniziale definitiva, conformemente all’ICD-10 (International Statistical Classification of Diseases and Related Health Problems, decima revisione). Malattie del sistema circolatorio: I00–I99, tra cui cardiopatie ischemiche: I20–I25 e ictus: I60–I64.

Ricoveri
Tutte le dimissioni di un determinato anno dopo una degenza stazionaria in un ospedale somatico acuto con una delle diagnosi sopra elencate. Scelta degli ospedali: tutti gli ospedali di medicina generale somatici acuti (ad eccezione dei tipi K211, K212, K221 e K234 secondo la tipologia UST e ad eccezione dei centri di costo M500, M900 e M950).

Standardizzazione
Ponderazione per eliminare eventuali differenze nella ripartizione per fasce d’età della popolazione in esame. Il tasso standardizzato (mortalità e ricoveri) è stato calcolato come segue, sulla base del metodo diretto riferito alla popolazione standard europea del 2010.

Ni: numero delle persone nella fascia d’età i della popolazione standard europea del 2010
ri: tasso specifico per età della fascia d’età i ogni 100 000 abitanti

Fonti, riferimenti e informazioni supplementari

Fonti: Ufficio federale di statistica (statistica delle cause di morte); (statistica medica); (statistica della popolazione)
Riferimenti: OECD Health Policy Studies: Cardiovascular Disease and Diabetes: Policies for Better Health and Quality of Care (in inglese)

Ulteriori indicatori relativi a temi affini presso l’Osservatorio svizzero della salute:
indicatore infarto miocardico (in tedesco e in francese) https://www.obsan.admin.ch/fr/indicateurs/infarctus-du-myocarde
indicatore ictus (in tedesco e in francese) https://www.obsan.admin.ch/fr/indicateurs/attaques-cerebrales
indicatore mortalità (in tedesco e in francese) https://www.obsan.admin.ch/fr/indicateurs/mortalite

Informazioni ai media

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Tel. +41 58 462 95 05
media@bag.admin.ch

Ultimo aggiornamento

01.06.2019