Torna alla panoramica
Drucken

In Svizzera, tra il 1995 e il 2015 la probabilità di morire a un’età compresa fra i 30 e i 70 anni a causa di un tumore, di una malattia cardiovascolare, del diabete o di una malattia respiratoria cronica è scesa dal 13,5 all’8,3%.

Nell’arco di tutto il periodo le donne presentavano un rischio minore (1995: 9,4%; 2015: 6,4%) rispetto agli uomini (1995: 18,0%; 2015: 10,2%).

A provocare la maggior parte dei decessi (in cifre assolute) fra i 30 e i 70 anni sono stati i tumori, a causa dei quali nel 2015 hanno perso la vita 5727 persone in totale. Al secondo posto seguono le malattie cardiovascolari, con 2224 persone decedute lo stesso anno. È nettamente inferiore il numero delle persone decedute prematuramente a causa di malattie respiratorie croniche (425) o del diabete (180).

Questo indicatore fa parte del sistema di monitoraggio delle Dipendenze e delle MNT (MonAM) dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Ogni anno, nel mondo circa 40 milioni di persone muoiono a causa di malattie non trasmissibili (MNT). Di queste, l’80% circa muore a causa di un tumore, di una malattia cardiovascolare, del diabete o di una malattia respiratoria cronica. La maggior parte di questi decessi potrebbe essere evitata rinunciando al fumo, a un’alimentazione poco sana, a un’attività fisica insufficiente e a un consumo eccessivo di alcol.

Con il «Global Action Plan for the Prevention and Control of Noncommunicable Diseases 2013–2020», l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) intende tra l’altro ridurre le morti premature a causa di MNT nella popolazione di età compresa fra i 30 e i 70 anni.

L’indicatore è rilevante nell’ambito della strategia MNT della Svizzera. Poiché misura l’obiettivo della strategia dell’OMS per la riduzione delle morti premature a causa di MNT, consente di fare raffronti su scala internazionale.

Definizione

L’indicatore mostra la probabilità di morire a un’età compresa fra i 30 e i 70 anni a causa di un tumore, di una malattia cardiovascolare, del diabete o di una malattia respiratoria cronica. Inoltre riporta separatamente il numero assoluto di decessi per ognuna delle quattro malattie. Il calcolo della probabilità avviene sulla base della metodologia esposta nel documento dell’OMS «Non Communicable Disesases Country Profiles 2014» (tavola di mortalità). La fascia d’età fra i 30 e i 70 anni è stata stabilita tenendo conto sia del fatto che spesso i decessi sono considerati prematuri fino ai 70 anni, sia che spesso in età avanzata la morte è causata da molteplici fattori. D’altro canto, i decessi dovuti a MNT aumentano in modo marcato soltanto a partire dai 30 anni circa.

I codici dell’ICD-10 (International Statistical Classification of Diseases and Related Health Problems, decima revisione) presi in considerazione sono i seguenti.

Malattie del sistema circolatorio: I00–I99; tumori C00–D48; diabete mellito E10–E14 e malattie croniche delle vie respiratorie J30–J98.

Fonti, riferimenti e informazioni supplementari

Fonti: Ufficio federale di statistica (statistica delle cause di morte)  
Riferimenti:
– Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Non Communicable Diseases and Mental Health (link, in inglese)
– Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS, 2014). Non Communicable Diseases and Mental Health. Non Communicable Diseases Country Profile 2014 (rapporto, in inglese). 

Informazioni ai media

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Tel. +41 58 462 95 05
media@bag.admin.ch

Ultimo aggiornamento

01.06.2019