Torna alla panoramica
Drucken

Nel 2018, il 65,6% della popolazione sa che il consumo di tabacco è la principale causa di decessi prematuri evitabili in Svizzera. La metà della popolazione ritiene però, a torto, che il dimezzamento del consumo di tabacco ridurrebbe della metà anche i rischi per la salute.

Per contro, il 32,4% sa che la riduzione media della speranza di vita conseguente al consumo regolare di sigarette è di dieci anni. Quasi metà degli intervistati ritengono che sia le sigarette elettroniche sia i nuovi prodotti con tabacco riscaldato siano almeno altrettanto nocivi per la salute che le sigarette tradizionali.

Questo indicatore fa parte del sistema di monitoraggio delle dipendenze e delle MNT (MonAM) dell’Ufficio federale della sanità pubblica.


Il tabacco è una sostanza naturalmente dannosa che genera dipendenza. La sua accettazione sociale è riconducibile a ragioni storiche e culturali. Le conoscenze della popolazione sulla nocività dei prodotti del tabacco rappresentano una condizione per il successo delle misure di prevenzione e influiscono in modo determinante sul posizionamento pro o contro il fumo. L’affermarsi di prodotti senza fumo estende ora la questione delle conoscenze a questo nuovo genere merceologico.

Definizione

L’indicatore mostra lo stato delle conoscenze della popolazione residente di 15 anni e più sulla nocività del consumo di tabacco.

I dati provengono da un’indagine online (Omnibus) dell’Ufficio federale della sanità pubblica (n=circa 5’600). Le domande concrete sono riportate direttamente nei grafici (sopra).

Fonti, riferimenti e informazioni supplementari

Fonti: Ufficio federale della sanità pubblica, Ufficio federale di statistica (Rilevazione Omnibus «Salute e lifestyle»)
Ulteriori dati e informazioni sul tema sono disponibili alle seguenti fonti:
- Notari L. e Kuendig H. (2017). Etat des connaissances de la population sur la dangerosité du tabagisme et du tabagisme passif en 2016. Analyse des données du Monitorage suisse des addictions. Dipendenze Svizzera, Losanna (rapporto in francese con sintesi in italiano, pagg. 13 e 14).
- Keller R. et al. (2010). Der Tabakkonsum der Schweizer Wohnbevölkerung in den Jahren 2001 bis 2009. Tabakmonitoring – Schweizerische Umfrage zum Tabakkonsum. Zurigo: Istituto di psicologia dell’Università di Zurigo, Psicologia sociale e della salute (solo in tedesco).
- Radtke T. et al. (2011). Passivrauchen in der Schweizer Bevölkerung 2010. Tabakmonitoring – Schweizerische Umfrage zum Tabakkonsum. Zurigo: Istituto di psicologia dell’Università di Zurigo, Psicologia sociale e della salute (solo in tedesco).
 

Informazioni ai media

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Tel. +41 58 462 95 05
 

Ultimo aggiornamento

12.11.2019